Seoul Centro: consigli per la visita della città

Seoul offre così tanto che raccontarla in un solo post sarebbe riduttivo. Quindi ecco a voi il secondo di tre post dedicati alla capitale coreana con una lista selezionata di luoghi che consiglio di visitare oltre ad alcune informazioni e link.

Trovate i consigli di “Seoul Nord” qui, mentre vorrei ribadirvi per onestà qual è il metodo scientifico che ho usato per dividere la città. Eccolo in tutta la sua genuinità:

IMG_6662 copia

1.Namdaemun Market: è il più grande mercato di tutta la Corea con oltre 10 mila venditori. Che ci trovate? Di tutto! Vestiti, vasellame, accessori per la cucina, spezie, souvenir, elettronica e… cibo, tanto cibo! Fresco, appena preparato o confezionato, ci sono infinite bancarelle di bontà ed è in questo mercato che vi consiglio di cercare e assaggiare kimchi jigae, lo stufato di kimchi. Ecco qui la pagina dell’ente del turismo coreano per ulteriori approfondimenti.

IMG_5486 copia

IMG_5485 copia

2. Myeong-dong è IL quartiere dove fare beautyshopping! Ne ho già scritto qui con una recensione dei migliori prodotti che ho scovato durante il viaggio in Corea. Andateci con lo zaino carico di entusiasmo, disposte a provare mille creme, vi dico di lasciare che il vostro fidanzato gironzoli in altri luoghi perchè sarete concentrate, molto concentrate. Sapete quanti negozi ci sono in questo quartiere? Centinaia. E voi vorrete provare tutto. Io ci sono tornata due volte, perchè secondo me il segreto è prendere dei campioncini, testare il prodotto per qualche giorno e poi in caso acquistare. Se hai un obiettivo, lavora al tuo progetto! Ecco qui ulteriori info, sembra che Myeong-dong sia visitato dall’80 % dei turisti che vanno a Seoul, tappa obbligata insomma.

IMG_5493 copia

IMG_5489 copia

3. Cheonggyecheon è un fiume cittadino, il cui piccolo tratto è stato riportato alla luce poco più di 10 anni fa. È bello passeggiare lungo il canale dal momento che parte da Myeong-dong, passa per Insa-dong e arriva fino a Dongdaemun. Lungo il percorso troverete anche un enorme mercato (sì sì, non manca mai il cibo!). Leggete sulla pagina dell’ente del turismo coreano che cosa simboleggia il canale Cheonggyecheon.

4. Dongdaemun Design Plaza (DDP): parlando con diversi coreani, scopro che dalla sua apertura nel marzo 2014 questo complesso firmato dall’architetto Zaha Hadid, ha cambiato volto e abitudini di Seoul, diventando “centro” cittadino – anche se in città così grandi è sempre difficile parlare di un solo centro. Il fatto è che questo complesso realizzato nel segno dell’architettura contemporanea ospita di tutto: mostre, negozi di design (consiglio consiglio consiglio!), bar e negozi. È bello vedere che l’architettura si presta a rendere uno spazio fruibile gratuitamente a tutti. Non solo, io ci sono andata a dicembre e c’era anche la pista per il pattinaggio sul ghiacchio, ma ci sono altre attrattive permanenti, come il famosissimo LED Rose Garden. Diciamo che DDP vale anche la pena di essere visitata indipendentemente dal fatto che sia circondata dai più grandi centri commerciali cittadini. Se poi avete bisogno di fare acquisti, beh, il gioco è fatto. Altre informazioni qui.

IMG_5502 copia

IMG_5507 copia

IMG_5511 copia

 

5. Deoksugung Palace. Dopo tanta modernità eccoci ritornare a uno dei palazzi reali della dinastia Joseon. È un luogo piuttosto curioso perchè è l’unico tra i palazzi reali ad ospitare anche degli edifici occidentali al suo interno. Il contrasto è netto e importante. Luogo chiave della Guerra di Corea, qui vennero prese le decisioni strategiche. In questo palazzo potete vedere il cambio della guardia reale (tre volte al giorno, tutti i giorni tranne il lunedì) e potete persino provare dei vestiti tradizionali. So che avete fatto il pieno di palazzi reali con “Seoul Nord”, ma magari ne avete ancora voglia… Qui tutti i dettagli.

IMG_5573 copia 2

IMG_5565 copia 2IMG_5569 copia

6. Namsan Tower: simbolo cittadino e punto panoramico situato in cima al monte Namsan, nel parco di… Namsan! Dalla cima della torre – inutile dirlo – c’è un panorama mozzafiato della città, per questo è sempre affollata da coppiette e il romanticismo scorre a fiumi in questo luogo. C’è un ristorante panoramico girevole e una funivia, ma si può arrivare fino a una certa anche scarpinando con i propri piedini. Altre info? Eccole qui!

7. Seoul Museum of Art. Un edificio incantevole aperto nel 2013, semi coperto da un giardino. Non è un luogo qualsiasi, qui l’arte non conosce confini nè di tema, nè di tipologia, nè di strumento. Come quasi tutti i musei coreani è completamente gratuito. Pare che ci sia anche un parco nelle vicinanze, un parco che sta diventando famoso perchè ci sarebbe una scultura gigante di un dinosauro. Io non ho indagato oltre per questioni di tempo, ma se lo trovate, fatemi sapere! Altre info qui.

8. Hongdae. Se non ne potete più di tutta questa cultura è giunto il momento di visitare il quartiere di Hongdae, la meta più “giovane” di tutta la città. Volete fare serata? Beh, qui non farete fatica a trovare il posto che fa per voi tra locali, ristoranti e bar, c’è l’imbarazzo della scelta. Il tutto con un’atmosfera molto più underground di quasi altro quartiere di Seoul. Andate e sbizzarritevi.


Magari vi interessa leggere altro sulla Corea del Sud

Seoul Nord: consigli per la visità della città

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...