FAQ Giappone vol.II

Torna l’appuntamento con le domande che più affollano la mente di chi sta organizzando un viaggio in Giappone.

Se avete perso la prima puntata la trovate qui.

Tokyo. Mi consigli qualche zona/hotel dove alloggiare?

Sostanzialmente scegliere la zona dipende dai vostri interessi. Immagino che se mi state chiedendo in quale zona stare forse è la prima volta che andate a Tokyo e immagino anche che dobbiate vedere tutto, quindi consigliare una zona piuttosto che un’altra ok, ma sappiate che dovrete comunque girare tutta la città.

Detto questo io consiglio – a prescindere dalla zona – di stare vicini a una fermata della Yamanote, la linea della metropolitana circolare di Tokyo. In particolare se avete il JR Pass che consente di usare gratuitamente la Yamanote, anche se sconsiglio di attivarlo nei giorni in cui siete a Tokyo, ma di tenerlo valido per i treni se dovete cambiare città.

Torniamo a noi.

Le zone più gettonate sono:

Shibuya: shopping e vita notturna, ma gran casino e costi alti.

Shinjuku: molto trafficata, ma piena di alberghi e ristoranti. Tutte le agenzie di viaggio vi troveranno un albergo qui. Mah, io non sono entusiasta di Shinjuku, mi perdo ogni volta nella stazione che è troppo grande (e io non mi perdo QUASI mai).

Roppongi: vita notturna, costi alti. Roppongi non è sulla Yamanote, è un po’ meno comoda con la metro, ma io l’ultima volta ho preferito stare lì dal momento che sapevo benissimo che avrei fatto molta vita notturna. Dopo mezzanotte la metropolitana non funziona e non volevo spendere tanto in taxi.

Foto 03-01-17, 06 07 56
Tokyo Tower in vista

Personalmente adoro la zona di Shitamachi che da Ueno arriva a Nippori. Non se la calcola nessuno, è una zona molto tradizionale, è sulla Yamanote e i costi calano moltissimo rispetto ai quartieri che vi ho già citato.

In particolare il mio quartiere preferito è Sugamo, una zona di nonnini. Stupendo! In uno dei paragrafi successivi suggerisco anche un itinerario in zona.

Sono stata anche vicino a Ueno e vi dico perchè no? La stazione di Ueno è una delle più grandi, è ben collegata. A poca distanza da Asakusa (tappa obbligatoria per il primo viaggio) e da Akihabara.

Detto questo io ho provato sia alberghi che AirBnb, dipende chiaramente da quanto state e quanti siete (per gli appartamenti non credeteci che sono per tutte quelle persone segnate nella descrizione… sono in genere molto piccoli, non ci state con i bagagli).

Per quanto riguarda gli alberghi secondo me la catena migliore per qualità/prezzo è Villa Fontaine: le camere non sono grandi quanto quelle europee, ma a Tokyo lo spazio è un lusso e quindi per la camera più grande bisogna cercare un hotel di un certo tipo. In particolare consiglio il Villa Fontaine di Shiodome che ha le stanze un pochino più grandi degli altri Villa Fontaine che ho visto. Si trova vicino alla stazione della metro di Shinbashi che è sulla Yamanote. È a due passi dal quartiere super lusso di Ginza.

Se non trovate posto qui questa catena ha altri 15 alberghi in tutta la città. Ho provato quello di Ueno Okachimachi (bellino, un po’ scomoda la zona) e quello di Kayabachō che invece andava benissimo.

Altre catene con un costo ottimo sono:

  • AB Hotels il sito è solo in giapponese, è faticoso prenotare, cercate la disponibilità in Booking, è più semplice;
  • Toyoko Inn bisogna iscriversi per prenotare e l’iscrizione è una prova di forza e intelligenza, anche qui se preferite c’è Booking.

Ottobre/ novembre è un buon periodo o c’è troppo freddo?

Ottobre e novembre sono ottimi mesi, infatti è meglio evitare il mese di settembre dove ci sono spesso tifoni e pioggia. Dalla metà di ottobre l’acero rosso giapponese raggiunge il culmine della bellezza e le sue foglie si tingono di colori autunnali, tra cui un rosso accesso inimitabile. L’autunno è davvero uno spettacolo mozzafiato in Giappone.

Itinerario per 10 o 15 giorni. Che faccio? 

In realtà questa è la più classica di tutte le domande e avevo già risposto qui.

In ogni caso dovete calcolare che da Tokyo ci sono tre possibili escursioni da fare: Kamakura ed Enoshima, Nikko, Hakone/Mt. Fuji (anche molto di più, ma mi limito a un itinerario basico). Quindi sarebbero tre giorni per queste escursioni oltre a quattro giorni almeno per visitare Tokyo.

L’itinerario classico del Giappone prevede anche Kyoto, per cui servono altri quattro giorni (includendo Nara).

Foto 26-12-14, 04 45 00
Tempio Todai-ji, Nara

Tagliando le escursioni e il tempo a Tokyo, in 10 giorni si riuscirebbe persino ad andare a Kyoto, tutto è possibile. Dipende ovviamente da cosa vi interessa di più, se volete correre oppure se volete godervela, se pensate di tornare… dipende da tantissimi fattori.

Se non parlo per nulla giapponese riesco a girare o faccio fatica e devo avere una guida?

L’inglese. A Tokyo già lo parlano male, nel resto del Giappone è a stenti, ma non è un problema. Ovunque tutti i cartelli (o quasi tutti, cfr. immagine seguente) sono anche in inglese ed è un Paese estremamente iconico: tutto è disegnato, in tutti i menù ci sono le rappresentazioni dei piatti e in vetrina le riproduzioni del cibo proposto. È tutto molto più semplice. Quindi non temete. È solo quel pizzico di avventura in più, ma è tutto ben organizzato, non avrete problemi.

Foto 19-12-16, 01 23 54
E anche oggi l’inglese lo parliamo domani

Avresti qualche consiglio su cosa assolutamente vedere a Tokyo e a Kyoto?

Anche in questo paragrafo dò sempre per scontato che sia il vostro primo viaggio. A Tokyo le tappe classiche sono i vari quartieri di Asakusa e il complesso templare di Senso-ji, Shibuya, Akihabara, il parco di Yoyogi con il santuario di Meiji-jingu e Harajuku, il tempio di Zojo-ji e la Tokyo Tower, Ginza, ma praticamente vi sto dicendo le cose più ovvie. 

Foto 31-12-16, 04 13 52
L’ingresso di Meiji-jingu

Come dicevo secondo me merita moltissimo Shitamachi, la parte più antica e più tradizionale di Tokyo. Questo è l’itinerario che ha preparato il mio amico Hideo, se vi va di provare qualcosa di diverso:

1) Nippori (un giro di aggregato dei negozi a Yanaka)
2) Sugamo (preghiera a Kogan-ji tempio)
3) Stazione di Sinkou shinzuka (prendiamo un tram(toei arakawa line)
4) Stazione di Kishi-Bojin mae (preghiera al Tempio Kishi Bojin) (a piedi)
5) Stazione zoshi gaya (Fuku-toshin line/ tokyo metro)
6) Higashi-Shinjuku (a piedi)
7) Via Ookubo (un giro di quartiere coreano e misterioso (a piedi)
8) Higashi Shinjuku (Toei- Ooedo line)
9) Ushigome-Kagurazaka (un giro di un quartiere di Kagurazaka) (a piedi)
10) Ushigome-Kagurazaka (Toei – Ooedo line)
11) Tsukishima (mangiamo monjyayaki).

Foto 02-01-17, 06 48 52

Foto 02-01-17, 06 48 58
Passeggiata a Yanaka e giorno di saldi (come si può constatare dall’affollamento)

 

Se invece state cercando delle stramberie vi consiglio di leggere i due articoli che ho scritto per viaggi.corriere.it:

Dai ramen ai coleotteri, ai WC: i musei più assurdi del Giappone

Tokyo: i 21 locali più assurdi della città (e forse del mondo)

Foto 06-01-17, 03 25 18
Museo dei Parassiti a Meguro, Tokyo

 

Se siete alla ricerca di nerditudine c’è solo una cosa da fare: comprarvi il libro Tokyo. La guida Nerd di DocManhattan (se lo trovate… è andato a ruba!).

Le escursioni da Tokyo già le ho accennate.

A Kyoto i corrispondenti del Colosseo e della Fontana di Trevi sono: il tempio Kyomizudera (al momento in pesante restauro) e l’adiacente quartiere di Gion con il santuario di Yasaka, la foresta di bambù di Arashiyama e il vicino tempio Tenryū-ji, il padiglione d’oro Kinkaku-ji e il giardino Ryōan-ji, questi sono i must. Oltre a questo bisogna prevedere una giornata a Nara ed è imperdibile il santuario Fushimi Inari che si trova tra Kyoto e Nara.

Foto 26-12-14, 08 36 10
Inconfondibile

Ripeto, vi sto dicendo banalità, ma capisco bene che è se la prima volta avere delle indicazioni basilari vi può aiutare a fare le vostre ricerche.

Senza nessuna pretesa, quanto costa il cibo?

Per quanto riguarda il cibo in Giappone si può mangiare con pochissimo. Il ramen costa 5€ e l’acqua è gratis. Una cena all you can eat tematica (ci sono quelle a tema shabu shabu ad esempio) può costare intorno ai 20€ + bevande e poi si può spendere qualsiasi cifra, esattamente come in Italia. So che non sto dicendo nulla, ma se qualcuno vi chiedesse quanto costa mangiare in Italia? Ecco, più o meno uguale, con la differenza che ci sono molti localini senza pretese dove mangiare davvero a pochissimo (soprattutto udon e ramen).

Foto 30-12-16, 05 07 38
Ramen, gnam gnam

Nota di merito ai konbini che sono i supermercatini aperti 24/24 che ti salvano da ogni necessità con poco. Ad esempio ti salvano la colazione (io la evito negli alberghi giapponesi, perchè ho altri gusti).

 

Sempre indicativamente il costo delle notti, guardando su Booking.com mi sembra che con 20-30€ a notte ce la si cava.

Sì, gli alberghi e gli ostelli non sono molto cari in Giappone, diciamo che tutto sta nel prenotare con anticipo. E comunque io non ci credo nel last minute. Ovviamente i prezzi si alzano a Tokyo, dove però sono riuscita a dormire con 50/60 € a notte. Nel resto del Giappone, prenotando con 4 mesi di anticipo ho trovato alberghi per una media di 35€ a notte, assolutamente più che dignitosi, ho trovato persino ryokan, ma li sconsiglio fortemente in inverno, ne scriverò.

Nota importante per Kyoto: negli ultimi anni la città è invasa dai turisti e a volte termina la disponibilità gli alberghi, ancora più ora che si avvicinano le Olimpiadi. Tocca velocizzarsi quanto prima.

 

Trasporti

Se vi state informando per un viaggio in Giappone sicuramente conoscete il JR pass che vi consente di utilizzare per un certo periodo di tempo tutti i treni, esclusi gli Shinkansen Nozomi, Mizuho e Hayabusa e alcuni treni locali di aziende private e non JR (Japan Rail). I Pass sono per 7 (218€) / 14 (348€) oppure per 21 giorni (445€). I pass possono anche essere regionali invece che nazionali, ma considerate che  per Tokyo e Kyoto servono due pass regionali diversi. Il Pass conviene se avete intenzione di girare parecchio e ammortizzarne così il costo. Potete controllare i prezzi delle singole corse su hyperdia.com che é un sito utilissimo con orari e costi.

Il JR Pass consente di utilizzare gratuitamente la linea circolare Yamanote di Tokyo e la Circular Line di Osaka. Nel JR Pass è compreso anche il traghetto Shin-Hiroshima – Miyajima.

A Kyoto invece bisogna fare dei pass per gli autobus o noleggiare una bici perché è tutto sparso per la città. Il costo del One-Day-Pass è di circa 10€.

9 pensieri riguardo “FAQ Giappone vol.II

  1. una revisione molto completa!
    Siamo da poco ritornati dal nostro secondo viaggio in Giappone (sul nostro blog il racconto del viaggio è in divenire!). A Tokyo abbiamo scelto il quartiere di Ueno, e per due volte siamo stati all’Edo Sakura Ryokan: i prezzi sono più alti rispetto ad un classico hotel ma l’accoglienza è ottima, il personale è gentile e parla un buon inglese, è vicino alla metropolitana (linea Yamanote) e il quartiere ha un’atmosfera ineguagliabile. Ci siamo sentiti davvero a casa!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...